Giovedì 26  ottobre, ore 17:30 - Polo del '900 (Sala Didattica) Via del Carmine, 14 Torino

Presentazione del libro 'La forza del mito. La rivoluzione russa e il miraggio del socialismo' di Marcello Flores (ed. Feltrinelli, 2017).

Intervengono:
l'autore Marcello Flores
Marco Brunazzi
Giovanni Carpinelli
Vincenzo Pinto

Il libro:
Cent’anni fa sono accaduti una serie di avvenimenti che hanno sconvolto il mondo. Fra questi abbiamo la rivoluzione russa, forse la più grande “illusione” del Novecento. Il saggio di Marcello Flores, studioso di genocidi e del mondo comunista (in particolare, della dissidenza democratica), tenta di ricostruire la storia del “secolo breve” alla luce dell’immaginario sovietico. Ci sono vari modi di guardare alla storia del comunismo: alcuni lo ritengono ancora vivo (i nostalgici dell’idea); altri ritengono di poter salvare l’ideale e di colpevolizzare gli uomini; altri ancora condannano senza attenuanti la storia comunista; infine, abbiamo coloro che sanno leggere nel comunismo una parabola storica ormai conclusa. Flores appartiene indubbiamente a quest’ultima schiera, quella storiograficamente più feconda.
Il vero peccato del comunismo, come l’autore sottolinea sin dall’inizio della sua lunga esplorazione, consiste nella sua “condizione umana”, cioè nell’essere figlio di un paese economicamente e politicamente arretrato. La “rivoluzione contro il Capitale” ha finito per trasformarsi nella “rivoluzione contro il marxismo”: cioè nel primato della sovrastruttura ideologica sulla struttura economica. Gli esiti non potevano che essere parossistici.

A cura di Istituto piemontese Antonio Gramsci e Istituto di studi storici Gaetano Salvemini

Questo sito utilizza i cookie per gestire la navigazione ed altre funzioni. L'utilizzo di questo sito costituisce accettazione implicita all'uso dei cookie sul vostro dispositivo. Informativa privacy.

  Accetto i cookie da questo sito.