15 novembre, 20:30 - Polo del ‘900 - Sala Lettura - Via del Carmine, 14 - Torino

Gobetti e Gramsci hanno dato il loro nome a un'intera stagione della vita culturale torinese. I due incrociano sulla loro strada la rivoluzione russa del 1917 e si entusiasmano. Che cosa sapevano di quanto stava accadendo in Russia allora? E quali pensieri hanno proiettato sulla Russia a quel punto? Queste le domande che lo strano incontro suscita. Senza contare ciò che resta di una duplice lettura che per essere assai singolare non è per questo assurda o priva di senso. Gobetti e Gramsci parlano della Russia, con un occhio all'Italia. Il loro è probabilmente un discorso profetico che guarda ben al di là del presente e del futuro prossimo.

Interventi di Giovanni Carpinelli e Pietro Polito
Letture di Pietro Giau

 

 

In collaborazione con 

logo gobetti

 

 

 

 

 

 

Questo sito utilizza i cookie per gestire la navigazione ed altre funzioni. L'utilizzo di questo sito costituisce accettazione implicita all'uso dei cookie sul vostro dispositivo. Informativa privacy.

  Accetto i cookie da questo sito.