La Fondazione piemontese Istituto “A. Gramsci” all'interno di HOME, House of Memory & Engagement, sviluppato nell’ambito del Polo Creativo, progetto integrato di didattica del Polo del ‘900, riconferma, dopo il successo delle precedenti edizioni, il concorso rivolto agli studenti delle Scuole Secondarie, delle  Accademie e degli Istituti Superiori di Design con la finalità di rileggere le opere dell'intellettuale sardo come stimolo e punto di contatto tra le molteplici espressioni artistiche.

Questa terza edizione “reloaded” riprende il percorso della terza edizione interrotto a causa dell'emergenza sanitaria.

Rileggere Gramsci dopo il Covid-19, nasce dall’esperienza vissuta durante l’isolamento forzato che nessuno di noi, soprattutto i giovani, avrebbe mai pensato di dover affrontare. “Rileggere le lettere dal carcere, sarà un’occasione per esprimere in forma letteraria e artistica, quella sorta di resilienza rintracciabile nei dialoghi, nelle epistole e negli scritti che raccontano il disagio, la paura e l'ansia che la separazione dagli affetti e dai luoghi di appartenenza, hanno suscitato in Gramsci in qualità di uomo non più libero.” come ha affermato Matteo D’Ambrosio, Direttore della Fondazione Istituto piemontese “Antonio Gramsci”.

Fra le novità del concorso, la possibilità di partecipare non solo con un’opera d’arte a tecnica mista ma anche con un'opera letteraria e la possibilità di creare gruppi di progetto con studenti di istituti scolastici diversi.


Per iscriversi c'è tempo fino al 9 marzo 2021. Il bando è consultabile online sul sito home-gramscitorino.it e sarà presentato al pubblico il 22 febbraio in un evento online alle ore 18.

 
 
 
 

Questo sito utilizza i cookie per gestire la navigazione ed altre funzioni. L'utilizzo di questo sito costituisce accettazione implicita all'uso dei cookie sul vostro dispositivo. Informativa privacy.

  Accetto i cookie da questo sito.